Copertina
Autore Simon Stobart
CoautoreMike Vassileiou
Titolo PHP e MySQL
SottotitoloGuida completa
EdizioneApogeo, Milano, 2004, , pag. 552, cop.fle., dim. 168x240x30 mm , Isbn 88-503-2214-3
TraduttoreStefano Gubian
LettoreCorrado Leonardo, 2004
Classe informatica
PrimaPagina


al sito dell'editore

per l'acquisto su IBS.IT

per l'acquisto su BOL.COM

 

| << |  <  |  >  | >> |

Indice


Parte I - Per iniziare


Capitolo I - Introduzione                         3

Benvenuti                                         3
Informazioni su PHP                               3
Questo libro fa al caso vostro?                   4
Requisiti indispensabili                          4
Utilizzo del manuale                              4
Struttura del manuale                             4
Script PHP                                        6
Partenza                                          6

Capitolo 2 - Introduzione a PHP                   7

Introduzione                                      7
Che cos'è PHP?                                    7
Storia di PHP                                     8
Quanto è diffuso PHP?                             8
Server Web e CGI                                  9
Funzionamento di PHP                             11
Riepilogo                                        12

Capitolo 3 - Installazione dell'ambiente,
             aiuto e assistenza                  13

Introduzione                                     13
Software necessario                              13
Browser Web                                      13
Server Web                                       14
PHP                                              14
Editor di testo                                  14
Database - MySQL                                 14
Bundle software integrati                        15
Ottenere aiuto e assistenza                      15
Leggete il manuale di PHP                        15
Manuale di MySQL                                 16
Manuale della Libreria GD                        18
Manuale di PDFLib                                18
Risorse PHP online                               19
Riepilogo                                        19

Capitolo 4 - Il primo programma PHP              21

Introduzione                                     21
Un primo script PHP                              21
Modifica degli script PHP                        22
Salvataggio degli script PHP                     22
Visualizzazione dell'output PHP                  24
Un secondo script PHP                            25
Messaggi di errore                               25
Riepilogo                                        27

Capitolo 5 - Nozioni fondamentali di PHP         29

Introduzione                                     29
Dentro e fuori da PHP                            29
Formattazione delle istruzioni PHP               31
Istruzioni echo e print                          31
Commenti                                         33
Riepilogo                                        33

Parte II - Costrutti fondamentali del linguaggio


Capitolo 6 - Introduzione alle variabili         37


[...]


Capitolo 28 - Caricamento di file
              tramite i moduli                  319

Introduzione                                    319
Tipo di input file per i moduli                 319
Accesso a un file caricato con PHP              320
Semplice caricamento di file                    323
Protezione del caricamento di file              325
Riepilogo                                       333

Parte VIII - Immagini


Capitolo 29-Semplici manipolazioni di immagini  337

Introduzione                                    337
Sostituzione di un'immagine                     337
Ridimensionamento delle immagini                340
Allungamento di un'immagine                     343
Riepilogo                                       346

Capitolo 30 - La libreria GD                    347

Introduzione                                    347
Come procurarsi la libreria GD                  347
Versioni della libreria GD                      348
Creazione di una semplice immagine JPEG         348
Creazione di una semplice immagine PNG          352
Disegno di rettangoli e quadrati                353
Disegnare righe continue                        355
Disegno di righe tratteggiate                   356
Inserimento di testo                            358
Visualizzazione di singoli caratteri            360
Altezza e larghezza dei font                    362
Testo centrato                                  363
Creazione di poligoni                           364
Riempimento di forme                            366
Creazione di nuove immagini a partire
    da quelle esistenti                         368
Creazione di pulsanti "magici"                  369
Utilizzo di cerchi, ellissi e archi             372
Produzione di "bolle" casuali                   373
Motivi ripetuti                                 375
Riepilogo                                       377

Capitolo 31 - Creazione di un'immagine dinamica 379

Introduzione                                    379
Presentazione dell'immagine                     379
Creazione di uno sfondo colorato
    ridimensionabile                            381
Creazione dell'asse del grafico e
    delle righe orizzontali                     384
Creazione del titolo e delle etichette
    per gli assi                                386
Creazione delle etichette dei dati per l'asse X 387
Creazione della scala numerica per l'asse Y     389
Visualizzazione dei dati                        391
Riepilogo                                       394

Parte IX - La libreria PDF


Capitolo 32 - Creazione di documenti PDF        397

Introduzione                                    397
Attivazione della libreria PDFlib               397
Perché utilizzare PDFlib                        397
Creazione del primo documento PDF               398
Inserimento di testo                            401
Righe di testo che fuoriescono dalla pagina     404
Formattazione di paragrafi di testo             404
Impaginazione di un documento di testo          409
Inserimento di immagini                         411
Creazione di proprie immagini                   416
Riepilogo                                       419

Parte X - Gestione dei database MySQL


Capitolo 33 - Database e struttura delle tabelle423

Introduzione                                    423
Definizione di database                         423
Sistema di gestione di database                 424
Tabella di database?                            424
Campi del database                              425
Attributi speciali dei campi e chiavi           426
Campi univoci                                   426
Chiavi                                          427
Record del database                             427
Riepilogo                                       427

Capitolo 34 - Installazione del database MySQL
              e di PHPMyAdmin                   429

Introduzione                                    429
Scaricamento di MySQL                           429
Installazione del server MySQL
    (su server Linux/UNIX)                      430
Installazione del server MySQL
    (su server Windows)                         431
Installazione di PHPMyAdmin                     431
    Configurazione di PHPMyAdrnin               431
    Accesso a PHPMyAdrnin                       432
Configurazione di utente root e host in MySQL   432
Aggiunta o modifica di utenti MySQL             436
Creazione di un database                        437
Accesso rapido a un database                    438
Eliminazione di data base e tabelle             438
Backup del server o dei data base MySQL         440
Eliminazione di un database                     440
Riepilogo                                       442

Capitolo 35 - Creazione di database
              con PHPMyAdmin                    443

Introduzione                                    443
Creazione del database                          443
Aggiunta di dati al database                    446
Modifica e cancellazione dei dati               450
Riepilogo                                       451

Capitolo 36 - Accesso a MySQL tramite PHP       453

Introduzione                                    453
Connessione a un database                       453
Selezione dei dati                              455
Tecniche avanzate di selezione dei dati         459
    Selezione di un certo numero di record      459
    Ordinamento dei record                      460
Inserimento di dati                             461
Eliminazione di dati                            462
Aggiornamento dei dati                          464
Conteggio delle righe e verifica
    dell'esistenza dei record                   465
Riepilogo                                       466

Parte XI - Concetti di classe e oggetto


Capitolo 37 - Classi e oggetti                  469

Introduzione                                    469
Che cosa sono le classi e gli oggetti           469
Classi e oggetti in PHP                         471
Creazione di una semplice classe                471
Utilizzo della classe veicolo                   473
Invocazione delle funzioni di classe
    dall'interno di una classe                  475
Creazione di più oggetti di una classe          476
Costruttori                                     477
Array di oggetti                                478
Funzioni e oggetti                              479
Overload delle funzioni e argomenti predefiniti 480
Creazione di una classe più complessa           482
Oggetti all'interno delle classi                486
Riepilogo                                       488

Capitolo 38 - Ereditarietà delle classi         489

Introduzione                                    489
Che cos'è l'ereditarietà delle classi           489
Parola chiave extends                           489
Aggiunta di nuove funzioni e variabili          491
Ulteriore estensione dell'ereditarietà          493
Un esempio più complesso di ereditarietà        495
Polimorfismo                                    500
Riepilogo                                       511

Parte XII - Un'applicazione di e-commerce


Capitolo 39 - Il sistema di e-commerce 3:Phase  515

Introduzione                                    515
Sistema di e-commerce                           515
Pagina di benvenuto di 3:Phase                  515
Finestra Product Info                           518
Prodotti dell'azienda                           519
Dettagli sull'azienda (About)                   519
Come contattare l'azienda (Contact)             520
Aggiunta di articoli al carrello                520
Visualizzazione del contenuto del carrello      522
Registrazione nel sistema                       523
Connessione                                     525
Fare un acquisto                                525
Riepilogo                                       531

Capitolo 40 - Il sistema di e-commerce 3:Phase:
              amministrazione                   533

Introduzione                                    533
Sistema di amministrazione del sito
    di e-commerce                               533
Schermata principale di amministrazione         534
Aggiunta di un nuovo gruppo di prodotti         534
Modifica dei prodotti                           535
Aggiunta di nuovi prodotti                      537
Modifica dei dettagli di componenti             538
Elaborazione degli ordini                       540
Riepilogo                                       541

Indice analitico                                543
 

 

| << |  <  |  >  | >> |

Pagina 3

Capitolo 1

Introduzione


Benvenuti

Vi auguriamo una piacevole lettura del manuale PHP, il libro che insegnerà a creare siti Web dinamici, che interagiscano con gli utenti, e renderà possibile lo sviluppo di applicazioni Web complesse.


Informazioni su PHP

PHP (PHP Hypertext Pre-processor) è un linguaggio di scripting che viene incorporato nell'HTML (HyperText Markup Language). L'obiettivo del linguaggio è consentire la costruzione rapida e semplice di pagine Web dinamiche. PHP funziona insieme a un server Web e può essere utilizzato con moltissimi sistemi operativi, tra cui Microsoft Windows e UNIX.

PHP è diverso dagli altri script CGI (Common Gateway Interface), scritti in linguaggi come Perl o C, poiché questi richiedono all'utente di creare programmi separati che producono codice HTML. PHP invece è incorporato nel documento HTML con speciali tag iniziali e finali che permettono di entrare e uscire da esso. In questo modo, l'utente finale può visualizzare rapidamente le pagine e contare su un'elevata protezione e trasparenza. Con PHP potete fare tutto quello che otterreste scrivendo applicazioni CGI separate, vale a dire creare pagine Web dinamiche, elaborare moduli e gestire file.

La sintassi di PHP è simile a quella dei linguaggi di programmazione C, C++ e Java. Per chi ha una certa dimestichezza con questi linguaggi, PHP sembrerà un linguaggio molto familiare. Chi invece non ha alcuna esperienza di tali linguaggi non deve preoccuparsi, poiché PHP è molto semplice da comprendere. Una tra le caratteristiche più importanti ed efficaci di PHP è la sua capacità di interfacciarsi con una vasta gamma di database. Al momento sono supportati più di venti database diversi, consentendo agli sviluppatori PHP di creare agevolmente pagine Web in grado di interagire con database. Più avanti vedrete come utilizzare il database MySQL.

| << |  <  |  >  | >> |

Pagina 7

Capitolo 2

Introduzione a PHP


Introduzione

In questo capitolo presenteremo PHP, descrivendo che cos'è, la sua storia e la sua popolarità. Iniziamo analizzando la vera natura di PHP.


Che cos'è PHP?

"PHP (acronimo ricorsivo di PHP Hypertext Preprocessor) è un linguaggio di scripting open-source per la realizzazione di pagine Web dinamiche, applicazioni di e-commerce e altre applicazioni Web" (definizione tradotta da www.zend.com/zend/aboutphp.php). Le pagine Web dinamiche sono quelle che non rimangono inalterate, ma interagiscono con l'utente permettendogli di vivere un'esperienza Web più ricca e interessante. I sistemi Web dinamici sono utilizzati soprattutto nei sistemi di commercio elettronico che interagiscono con i database, dando agli utenti la possibilità di selezionare ed acquistare online vari prodotti.

PHP è disponibile gratuitamente al sito www.php.net e costituisce una soluzione semplice ma potente per sviluppare sistemi Web dinamici. PHP è incorporato nelle pagine HTML, e ciò consente di inserire le istruzioni di script esattamente nel punto in cui sono necessarie.

PHP è ampiamente supportato da una vasta comunità online ed è un prodotto open-source. Tale comunità offre un supporto straordinario agli sviluppatori e qualsiasi errore viene individuato e risolto in breve tempo, poiché il nucleo fondamentale del codice PHP viene costantemente migliorato e aggiornato.

PHP presenta un'eccellente connettività con un gran numero di database (per esempio Oracle e MySQL), nonché l'integrazione con numerose librerie esterne che permettono al linguaggio di generare, per esempio, immagini grafiche e documenti PDF.

Infine PHP è indipendente dalla piattaforma, in quanto viene eseguito senza alcun problema su piattaforme sia Windows sia UNIX.


Storia di PHP

La storia di PHP risale al 1995. Da allora, modifiche e migliorie significative hanno portato al rilascio della versione 5.0 di PHP nel giugno 2003. La Tabella 2.1 è un adattamento delle informazioni disponibili all'indirizzo www.php.net/manual/en/history.php e descrive le release più importanti di questo linguaggio dall'anno del suo concepimento.


Tabella 2.1                 Storia di PHP


Versione    Descrizione

PHP/FI      Nel 1995 Rasmus Lerdorf creò un insieme di script
Data: 1995  Perl per tenere traccia degli accessi al suo sistema
            Web. All'inizio, questi script erano noti con il nome
            di "Personal Home Page Tools". Gli script originali
            sono stati riscritti con il linguaggio di
            programmazione C e sono stati migliorati con
            l'aggiunta di funzionalità superiori. Per esempio,
            la comunicazione con il database e la possibilità di
            sviluppare semplici applicazioni Web. Questa versione
            è nota con il nome di Personal Home Page/Forms
            Interpreter ed è stata messa a disposizione del
            pubblico.

PHP/FI 2.0  Nel novembre 1997 venne rilasciato ufficialmente PHP/FI
Data: 1997  2.0. Allora, 50.000 domini annunciarono di aver
            installato questo software.

PHP 3.0     PHP 3.0 è la prima versione di PHP d1e può essere
Data: 1997  considerata simile a quella odierna. Venne creata da
            Andi Gutmam e Zeev Suraki come riscrittura di PHP/FI
            2.0 per un progetto di e-commerce di un'università.
            Andi Gutmam e Zeev Suraki decisero di collaborare con
            Rasmus Lerdorf e annunciarono PHP 3.0 come successore
            ufficiale di PHP/FI 2.0.
            Le caratteristiche chiave di PHP 3.0 erano la
            straordinaria estensibilità, la connettività a database
            e il supporto per il paradigma a oggetti.
            Il linguaggio PHP 3.0 venne rilasciato con il nuovo nome
            PHP, che è l'acronimo ricorsivo di PHP Hypertext
            Preprocessor.
            Entro la fine del 1998 PHP 3.0 era installato su circa
            il 10% dei server Web presenti su Internet.

PHP 4       Nell'inverno del 1998, Andi Gutmans e Zeev Suraki
Data: 1999  iniziarono a riscrivere il nucleo fondamentale di PHP per
            migliorare le prestazioni delle applicazioni più complesse.
            Il nuovo motore principale prese il nome di "Zend Engine"
            come derivazione dai nomi dei due autori "Zeev e Andi".

PHP 5       Rilasciato in versione beta a metà del 2003, PHP 5.0 è la
Data: 2003  release più recente del linguaggio, e ha come nucleo
            fondamentale il nuovo Zend Engine 2.0.



Quanto è diffuso PHP?

La diffusione di PHP è grande e in costante crescita. Spesso è difficile stabilire con precisione il grado di notorietà di un linguaggio di programmazione, poiché esistono molti modi diversi per effettuare una stima. Tuttavia, il sondaggio di Netcraft fornisce un calcolo del numero di indirizzi di provider Internet e di domini che utilizzano PHP. La Figura 2.1 mostra le ultime statistiche del sondaggio Netcraft (www.php.net/usage.php), che illustrano chiaramente la crescita dell'uso di PHP dal gennaio 1999.

Un'altra misurazione, il TPCI (TIOBE Programming Community Index), dà un'indicazione della popolarità dei linguaggi di programmazione. A luglio del 2003 PHP aveva raggiunto la sesta posizione tra i linguaggi più noti attualmente in uso, come mostrato nel grafico della Figura 2.2.


ServerWeb e CGI

Uno dei problemi maggiori con i documenti HTML è legato alla loro staticità: infatti tali documenti visualizzano sempre il medesimo contenuto ogni volta che vi si accede. La Figura 2.3 mostra un server Web tradizionale che riceve una richiesta relativa a una pagina Web specifica e passa tale richiesta al browser Web. Le pagine Web dinamiche sono invece pagine Web il cui contenuto viene prodotto automaticamente da un programma ogni volta che vi si accede.

Agli albori del Web fece la sua comparsa uno standard ideato proprio per la realizzazione di questi programmi. Tale standard, noto con il nome di Common Gateway Interface (i programmi conformi allo standard spesso prendono il nome di script CGI), specifica in che modo un server Web passa i dati a un programma in esecuzione. Gli script CGI possono essere scritti con una vasta gamma di linguaggi, come Perl, C, TCL e così via.

Ma come funzionano gli script CGI? Prendiamo in considerazione il diagramma della Figura 2.4.

In questo caso, l'elaborazione CGI inizia nel momento in cui un browser richiede un documento (nell'esempio si tratta di un'applicazione CGI) a un server Web. Al browser non importa se la pagina richiesta è un documento HTML statico o uno script CGI, poiché si limita a inviare la richiesta al server Web.

Quest'ultimo riconosce la richiesta di uno script CGI ed esegue l'applicazione CGI specifica. Lo script CGI fornisce codice HTML standard. Questo risultato viene passato al browser in modo da essere visualizzato sotto forma di pagina Web.

Il problema principale delle applicazioni CGI è che le istruzioni HTML che controllano il formato delle informazioni dinamiche prodotte dalle applicazioni tendono a disperdersi nel codice del programma. Questo complica la produzione di pagine Web dinamiche che possano risultare interessanti e di semplice fruizione, oltre a influire sulla manutenzione.


Funzionamento di PHP

L'approccio PHP alle pagine Web dinamiche differisce per un aspetto molto importante: invece di avere i tag HTML incorporati nel codice del programma, uno script PHP incorpora il codice del programma in HTML. La Figura 2.5 mostra il funzionamento di uno script PHP.

Dalla Figura 2.5 potete vedere che quando un browser richiede uno script PHP, il server Web esegue il parser PHP e passa a tale interprete qualunque dato fornito dal browser, oltre ovviamente allo script PHP. Lo script PHP viene elaborato dal parser, il codice HTML contenuto nello script viene subito ripassato al browser, mentre il codice del programma viene eseguito e l'output ottenuto viene inviato al browser. importante considerare che è il programmatore PHP ad avere la responsabilità di garantire che il codice PHP fornisca sintassi HTML valida, poiché in caso contrario il browser non potrà visualizzarla correttamente.


Riepilogo

In questo capitolo abbiamo introdotto il linguaggio PHP e descritto la storia del suo sviluppo. Abbiamo mostrato che PHP è ampiamente utilizzato e che il suo impiego è ancora in una fase di crescita. Nel prossimo capitolo vedremo come e dove è possibile procurarsi una copia di PHP e quali siano le applicazioni associate necessarie per creare il proprio ambiente di sviluppo PHP.

| << |  <  |